40 Ricette Frutti di Mare e Pesce – Idee e Suggerimenti

Ricetta Calamari verdi (200 calorie per porzione)
Ingredienti per quattro persone: mezzo chilo di calamari, un chilo di zucchine, un cespo di lattuga, un ciuffo di prezzemolo, sette cucchiaini di olio extravergine di oliva, un cucchiaio di aceto aromatizzato alle erbe, un cucchiaio di senape, il succo di due limoni, sale fino, una piccola manciata di sale grosso, mezzo peperoncino tritato.

Preparazione: pulire i calamari, lavarli e farli cuocere per una decina di minuti in acqua bollente con il succo di un limone e una manciatina di sale grosso. Scolarli, tenendo da parte un bicchiere dell’acqua di cottura, e tagliarli a pezzetti. Disporli in un piatto largo, condirli con due cucchiai di acqua di cottura, due cucchiaini di olio di oliva, il succo di mezzo limone, cospargerli con il prezzemolo e il peperoncino tritati e lasciarli riposare. Lavare le zucchine, cuocerle a vapore, tagliarle a rondelle. In una tazza versare tre cucchiaini di olio d’oliva, un cucchiaio di senape, un cucchiaio di aceto, una presa di sale, mescolare bene, quindi con la salsa ottenuta condire le zucchine. Lavare la lattuga, tagliarla a pezzi, disporla in un’insalatiera e condirla con due cucchiaini di olio d’oliva, qualche goccia di limone, una presa di sale. Unire alla lattuga le zucchine e i calamari quindi mescolare delicatamente.


Gamberetti in salsa tartara (200 calorie per porzione)
Ingredienti per quattro persone: seicento grammi di gamberetti rosa sgusciati (si trovano in vendita già sgusciati nelle pescherie oppure si possono usare surgelati), il succo di mezzo, limone, un cucchiaio di sale grosso.
Ingredienti per la salsa: due tuorli d’uovo, due tuorli di uova sode, un vasetto di yogurt bianco magro, un cucchiaino di senape, un cucchiaino di succo di limone, una presa di sale, un cucchiaio di cipolla fresca tritata, un cucchiaio di erba cipollina tritata, mezzo cucchiaio di prezzemolo fresco tritato, un cucchiaino di capperi tritati, un terzo di cetriolo fresco tagliato a pezzi piccolissimi.

Preparazione: portare a ebollizione una pentola d’acqua con il succo di mezzo limone e una manciata di sale grosso, quindi buttare i gamberetti, farli lessare per qualche minuto, scolarli e lasciarli raffreddare.
Preparazione della salsa: far bollire due uova fino a rassodarle, metterle sotto l’acqua fredda, sgusciarle, eliminare il bianco, schiacciare i tuorli con una forchetta, passarli al setaccio (allo scopo si può utilizzare un normale colino), e porli in una terrina con bordi alti. Salarli e unire i due tuorli d’uovo crudi. Mescolare e poi unire lo yogurt, la senape e un cucchiaino di limone. Mescolare vigorosamente con la frusta fino a rendere omogeneo e cremoso il composto quindi mettere in frigorifero per un’ora. Togliere dal frigo, aggiungere la cipolla, l’erba cipollina, il prezzemolo, i capperi, i cetrioli quindi amalgamare il tutto, utilizzando un cucchiaio di legno, fino a ottenere una salsa densa e pastosa. Mettere i gamberetti in un piatto di portata, coprirli con la salsa e servire.

Ricetta Grigliata di calamari e zucchine

Grigliata di calamari e zucchine al timo (105 calorie per porzione)
Ingredienti per 4 persone : 600 gr di calamari piuttosto piccoli, 2 grosse zucchine, 3 cucchiaini (15 gr) d’olio d’oliva, 1 cucchiaio di succo di limone, sale, timo fresco.

Pulite i calamari : scartate la testa e le interiora, senza dimenticare la penna trasparente. Tagliate le sacche su un lato con una forbice e sciacquatele bene sotto l’acqua corrente. Lasciatele sgocciolare e nel frattempo preparate le zucchine.
Lavatele, mondatele delle estremità e tagliatele a fette sottili. Scaldate un grill, un barbecue, una piastra oppure una bistecchiera.
Anche una padella antiaderente se non avete nessuno degli strumenti elencati.
Mescolate in un piatto l’olio con il succo di limone, poco sale e le foglioline di timo. Quando la piastra è calda, cuocete le fette di zucchine sui due lati : occorrono circa 2 o 2 minuti per lato.
Nel frattempo, con un coltello lungo e ben affilato, intagliate leggermente le sacche dei calamari con tagli paralleli in modo però da non incidere del tutto. Se non vi sentite capaci oppure non avete il coltello adatto, lasciate perdere : è un accorgimento che accelera leggermente i tempi di cottura e molto decorativo, ma non indispensabile.
Passate rapidamente i calamari nell’intingolo preparato e cuoceteli sulla stessa piastra per circa 2 minuti per lato. Mescolate i calamari con l’intingolo rimasto e le zucchine e servite subito oppure lasciate raffreddare a temperatura ambiente prima di servire.
Note: potete tranquillamente usare i calamari scongelati.


Insalata di pesce alla caprese
Per 4:
1 hg di moscardini o polipetti
3 cucchiai di olio
1 limone spremuto
sale
pepe
prezzemolo

Lessate il pesce per 20 min. e lasciatelo poi riposare 30 min. nell’acqua di cottura.
Scolatelo e disponetelo in una terrina. Condite con limone, prezzemolo tritato, olio, sale e pepe.
Guarnite con fette di limone e prezzemolo tritato.


Insalata di polpo (300 calorie per porzione)
Ingredienti per quattro persone: settecento grammi di piccoli polpi, quattro patate, cinque cucchiai di olio extravergine di oliva, il succo di un limone, un ciuffo di prezzemolo, sale, pepe.

Preparazione: pulire i polpi, asportare le interiora, gli occhi e il becco quindi lavarli accuratamente sotto l’acqua corrente fredda. Asciugarli con cura, disporli su un tagliere e batterli con un batticarne per renderli più teneri. Portare a ebollizione tre litri d’acqua salata, buttarvi i polpi e farli lessare a fiamma minima per trentacinque minuti, poi scolarli e tagliarli a pezzetti. Nel frattempo lessare le patate, sbucciarle, tagliarle a pezzetti e disporle in un’insalatiera. Unire i polpi a pezzetti alle patate. Versare in una tazza l’olio, un cucchiaino di sale, il succo di un limone, il prezzemolo tritato, una presa di pepe, mescolare bene e con questa salsina condire i polpi e le patate. Mescolare bene e servire tiepido.

 


Mousse al salmone
100 g di robiola
50g di salmone affumicato

Mettete nel frullatore prima il salmone e poi il formaggio fino a ottenere una crema omogenea. Servite su crostini di pane o crackers light.

Ricetta Orata e carciofi in guazzetto

Orata e carciofi in guazzetto (180 calorie per porzione)
Ingredienti per 2 persone: 2 orate da 300 gr l’una oppure una di circa 500 gr, 5 gr di burro, 2 carciofi, 1 spicchio d’aglio, qualche rametto di prezzemolo, 3 cucchiai di vino bianco, 1 dl di brodo vegetale o acqua, 1 cucchiaino di amido di mais, sale, pepe.

Mondate i carciofi, eliminate il fieno e lessateli in acqua salata per 10 minuti. Sfilettate le orate e eliminate la pelle (potete chiedere in pescheria che lo facciano per voi). Quando i carciofi sono teneri, scolateli e tagliateli a fettine.
Scaldate il burro a fuoco medio in una padella antiaderente e fatevi soffriggere lo spicchio d’aglio sbucciato e tagliato in due. Quando l’aglio e’ dorato, scartatelo e distribuite i carciofi nella padella. Unite 2 cucchiai di brodo e lasciate insaporire per qualche minuto.
Spingete i carciofi sui bordi e mettete i filetti di pesce nella padella. Dopo 3 o 4 minuti, girateli con una spatola larga per non romperli e unite i rametti di prezzemolo lavati, sale, il vino e il brodo caldo. Lasciate cuocere per 6 o 7 minuti (anche 10 nel caso dell’orata piu’ grossa).
Prelevate con la spatola i filetti di pesce e i carciofi e sistemateli su due piatti caldi. Diluite l’amido di mais con un cucchiaio di acqua e versate nella padella. Mescolate per 30 secondi su fuoco basso e versate nei piatti. Pepate leggermente e servite subito.

Patè di tonno a sorpresa
400g di patate lesse
350g di tonno al naturale
2 filetti di acciughe
1 cucch.no di capperi
prezzemolo
sale
1 cucch.no di olio
Schiacciate le patate. Nel frullatore mettete tonno,capperi,acciughe olio fino a ottenere un composto omogeneo e poi aggiungete le patate e continuate a rimestare.
Versate il composto in uno stampo preventivamente bagnato e mettetelo in frigo.
Al momento di servire capovolgetelo su un piatto e guarnite con prezzemolo,fettine di limone e sottaceti.

Ricetta Pesce spada alla ghiotta

Pesce spada alla ghiotta (200 calorie per porzione)
Ingredienti per 2 persone: 1 grande fetta di pesce spada (300 gr circa, peso netto dopo aver tolto la pelle e la parte centrale), 2 coste di sedano, 1 cipolla piccola, 2 spicchi daglio, 100 gr di polpa di pomodoro (fresca o in scatola), 2 spicchi daglio, 10 olive nere snocciolate, 1 cucchiaino dolio doliva, sale, pepe.
Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine. Tagliate le coste de sedano a fettine (rondelle). Sbucciate laglio e sminuzzatelo. Scaldate lolio in una padella antiaderente su fuoco moderato e fate appassire la cipolla e il sedano, senza per far dorare. Quando le verdure sono traslucide, unite laglio, le olive e la polpa di pomodoro. Bagnate con 4 cucchiai di acqua e lasciate cuocere per 5 minuti.
A questo punto, aggiungete sale, pepe e adagiate la fetta di pesce spada nellintingolo. Lasciate cuocere piano, senza coprire, circa 10 minuti per lato. Se il fondo si asciuga troppo durante la cottura, aggiungete poca acqua calda.


Polpettone di tonno
Per 2:
150 g di tonno al naturale
20g di grana grattato
15g di pangrattato
2 albumi
1 cucchiaio di olio
sale e pepe
Metti nel mixer il tonno con gli albumi,il pangrattato, ilgrana, l’olio, sale e pepe fino a ottenere un composto omogeneo.
stendi un foglio di carta da forno bagnata e strizzata (meglio sarebbe un canovaccio), versaci il composto a formare un polpettone. Avvolgilo e legalo con uno spago. Immergilo in acqua bollente e cuoci 30 minuti. Lascialo raffreddare, sciogli tutto l’involucro e mettilo in frigo.
Servilo a fette accompagnato da zucchine a julienne condite con succo di limone e qualche cappero.


Rombo in salsa di yogurt
Per 1:
200g di rombo
mezzo vasetto di yogyrt magro
1 cucchiaio di senape
prezzemolo
sale e pepe


Avvolgete il rombo in un foglio di alluminio dopo averlo salato, mettete in forno 20 minuti a 200.
Miscelate yogurt, senape, prezzemolo, sale e pepe e mescolate.
Condire il rombo con questa salsa e accompagnate con cetriolini in insalata.


Sardine alle olive (310 calorie per porzione)
Ingredienti per quattro persone: seicento grammi di sardine, cinque cucchiai di olio extravergine di oliva, due cucchiai di capperi, quindici olive liguri snocciolate, trenta grammi di pane grattato, un ciuffo di prezzemolo, sale.

Preparazione: frullare ì capperi, il prezzemolo, le olive con quattro cucchiai di olio di oliva. Aprire le sardine, togliere la testa, la lisca centrale, la pelle, lavarle delicatamente sotto l’acqua corrente fredda quindi asciugarle tamponandole, facendo attenzione a non romperle. Disporle su un tagliere, mettere su ciascuna di esse una piccola quantità del composto preparato quindi richiuderle. Accendere il forno e portarlo a 180 gradi. Ungere una teglia antiaderente con un cucchiaio di olio, disporre le sardine, salarle leggermente, cospargerle di pane grattato, infornare e fare cuocere per venti minuti.


Scampi e cannellini in insalata
Per 4:
24 scampi
150g di cannellini secchi (o 300g in scatola)
2 pomodori maturi
2 mazzetti di rucola
1 spicchio di aglio
4 cucchiai di olio
succo di limone
sale, pepe
salvia e rosmarino

Se scegliete i fagioli secchi metteteli per una notte a bagno e poi lessateli per un’ora e mezza.
Tagliate a cubetti i pomodori, lavate la rucola, pulite gli scampi e lessateli per 2 minuti e poi teneteli al caldo.
Prendete i fagioli e aromatizzateli con lo spicchio di aglio schiacciato che poi toglierete.
Su un piatto disponete i fagioli insieme agli scampi, decorate con salvia in polvere e rosmarino.
A parte preparate pomodori insieme alla rucola. Condite entrambi i piatti con olio, sale, pepe e limone.


Seppioline al vino (230 calorie per porzione)
Ingredienti per quattro persone: un chilo di seppioline, mezzo bicchiere di vino bianco secco, tre cucchiai di olio extravergine di oliva, uno spicchio d’aglio, sale.

Preparazione: pulire le seppie, togliere l’osso, staccare i tentacoli, estrarre la sacchettina dell’inchiostro, gli intestini, gli occhi e la pelle. Lavare sotto l’acqua corrente fredda, asciugare e poi tagliare la parte alta a striscioline e i tentacoli a pezzetti. In una pentola di coccio mettere l’olio e l’aglio, unire le seppie, salare leggermente coprire e fare cuocere a fiamma bassa per una ventina di minuti. Togliere il coperchio dalla pentola, spruzzare le seppie con il vino, alzare la fiamma al massimo e mescolare fino a quando il vino non sarà evaporato. Abbassare nuovamente la fiamma coprire e fare cuocere per altri quindici minuti. Servire ben caldo.


Sogliola profumata (180 calorie per porzione)
Ingredienti per quattro persone: quattro sogliole, mezzo bicchiere di vino bianco, un ciuffetto di prezzemolo, due carote, un gambo di sedano, mezzo peperoncino tritato, la scorza e il succo di un limone, quattro fettine sottili di ananas, sale.

Preparazione: accendere il forno e portarlo a 180 gradi, pulire le sogliole, lavarle e dividerle in sedici filetti. Asciugare bene tamponando con carta assorbente da cucina poi disporre i filetti in un unico strato dentro a una pirofila. Spruzzarli con il vino e tre cucchiai di acqua, salarli moderatamente e cospargerli di peperoncìno tritato. Porre per cinque minuti la pirofila nel forno precedentemente riscaldato. Nel frattempo lavare e tritare il prezzemolo poi raschiare le carote e il sedano e tagliarli a pezzetti. Togliere la pirofila dal forno lasciandolo acceso unire le verdure, versare il succo di limone e infornare di nuovo per sei-sette minuti. A cottura ultimata disporre i filetti in un largo piatto di portata, bagnarli a uno a uno con il loro sugo e poi disporre ai bordi del piatto le fettine di ananas come guarnizione.


Pesce spada alla ghiotta (200 calorie per porzione)
Ingredienti per 2 persone: 1 grande fetta di pesce spada (300 gr circa, peso netto dopo aver tolto la pelle e la parte centrale), 2 coste di sedano, 1 cipolla piccola, 2 spicchi d’aglio, 100 gr di polpa di pomodoro (fresca o in scatola), 2 spicchi d’aglio, 10 olive nere snocciolate, 1 cucchiaino d’olio d’oliva, sale, pepe.

Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine. Tagliate le coste de sedano a fettine (rondelle). Sbucciate l’aglio e sminuzzatelo. Scaldate l’olio in una padella antiaderente su fuoco moderato e fate appassire la cipolla e il sedano, senza però far dorare. Quando le verdure sono traslucide, unite l’aglio, le olive e la polpa di pomodoro. Bagnate con 4 cucchiai di acqua e lasciate cuocere per 5 minuti.
A questo punto, aggiungete sale, pepe e adagiate la fetta di pesce spada nell’intingolo. Lasciate cuocere piano, senza coprire, circa 10 minuti per lato. Se il fondo si asciuga troppo durante la cottura, aggiungete poca acqua calda.
Nota: volendo, per chi non è a dieta, aggiungete direttamente nel piatto un filo d’olio d’oliva extravergine crudo e servite eventualmente un contorno consistente, di patate per esempio.

Gamberetti con lattuga (200 calorie per porzione)
Ingredienti per quattro persone:
otto foglie di lattuga, la polpa di due pompelmi, duecento grammi di gamberetti, duecento grammi di mais dolce in scatola, una presa di sale.
Ingredienti per la salsa:
due tuorli d’uovo, quattro cucchiai d’olio di semi, il succo di mezzo limone, un cucchiaio di Ketchup, un cucchiaino raso di cognac, due gocce di Worcestershire, un cucchiaino raso di sale.

Preparazione della salsa: mettere i rossi d’uovo in una terrina, quindi mescolarli con l’apposita frusta sbatti-uova fino a renderli densi e spumosi. Aggiungere due cucchiai d’olio versandolo a goccia a goccia, quindi versare un po’ di succo di limone e il sale. Lavorare ancora con la frusta per qualche minuto poi, sempre mescolando, aggiungere a filo gli altri due cucchiai di olio. Mescolare un altro paio di minuti, poi sempre mescolando unire il Ketchup, la Worcestershire e il cognac fino a ottenere un composto omogeneo. Mettere a riposare in frigorifero.
Preparazione dell’insalata di gamberi: lavare le foglie di lattuga e tagliarne quattro a listarelle lasciando intere le altre quattro. Sbucciare un pompelmo e dividerlo a spicchi, quindi togliere la pellicina che ricopre ogni spicchio e poi tagliarli a pezzetti. Mettere sul fuoco una pentola con poca acqua, portare a bollore, salare con un cucchiaio di sale grosso, buttare i gamberetti, lessarli per tre minuti, quindi scolarli e farli raffreddare. Sgusciare i gamberetti e porli in un’insalatiera, unire le listarelle di lattuga, il pompelmo, il mais e una presa di sale. Foderare quattro coppette con le foglie di lattuga intera (una foglia per coppetta) quindi disporvi l’insalata di gamberetti. Aggiungere un cucchiaio di salsa per coppetta e servire.


Sardine al peperoncino (220 calorie per porzione)
Ingredienti per quattro persone:
cinquecento grammi di sardine fresche (non conservate sotto sale), il succo di due limoni, due cucchiai di olio di oliva, mezzo peperoncino tritato, mezzo etto di foglie di valeriana, mezzo etto di rucola, un pizzico di pepe, un cucchiaino di sale.

Preparazione: tagliare via la testa e la coda alle sardine, aprirle poi lavarle sotto l’acqua corrente fredda. Porle ad asciugare in un panno bianco, quindi togliere la lisca centrale e spellarle. Porre in una terrina il succo di limone, l’olio, il sale, il peperoncino e il pepe, quindi mettere le sardine a marinare per una mezz’ora. Lavare l’insalata asciugarla bene, distribuirla in un piatto di portata quindi adagiarvi sopra le sardine.

Tonno rosso saltato in padella
Dosi per 2:

Tonno fresco rosso – 2 tranci
Limoni – 1
Olio extravergine d’oliva – 1 cucchiaio
Sale


La ricetta è semplicissima ma molto gustosa a testimonianza del fatto che spesso le cose semplici sono anche le più buone perché mantengono il sapore originario dell’ingrediente principale.
Mescolare l’olio al succo di limone e versarlo in un tegame antiaderente. Unire il pesce e avviare la cottura su fiamma media. Girare i tranci di tonno in modo che si cuociano su entrambi i lati. La cottura deve essere molto veloce. Salare poco prima di spegnere il fornello.

Carpaccio di pesce alle olive
Dosi per 4:

100g di tonno crudo
100g di rombo crudo
olio d’oliva
8 olive verdi farcite
8 olive nere snocciolate
pepe bianco

Metti il pesce in frigo per 1 o 2 ore affinché indurisca un po’ (o nel congelatore per 15 minuti).
Toglilo dal frigo, taglialo a fettine e poi a quadratini.
Spennella il pesce con l’olio d’oliva.
Taglia le olive a rondelle e disponile su un piatto con il pesce. Aggungi il pepe e degusta.

Carpaccio tahitiano di pesce
Dosi per 4
Marinata : 40 minuti
1/2 litro di latte di cocco
400g di filetti di pesce (merluzzo, salmone, rombo, orata…)
12 gamberetti rosa crudi
1 carota, 1/2 peperone rosso
1/2 cetriolo
3 pizzichi di prezzemolo
10 fili di erba cipollina
2 foglie di menta 1 limone verde
2 limoni gialli
1 puntina di peperoncino o di tabasco
sale, pepe bianco

Lavare il pesce. Tagliarlo a dadini. metterlo di un piatto, cospargerlo col e spuzzarvi il succo dei limoni.
Sbucciare i gamberetti e aggiungerli al pesce. Mettere alfresco per 10 minuti.
Lavare le verdure. Grattuggiare la carota, tagliare il peperone e il cetriolo a dadini.
Mettere le verdure in un’insalatiera, versare il latte di cocco e la marinata di pesce. 
Aggiungere il peperoncino, sale e pepe. Mescolare bene il tutto e mettere in frigo a marinare (almeno 30 minuti prima di servire).
Servire ben fresco cospargendo con la menta, il prezzemolo e l’erba cipollina tritata.

 

Stufato di pesce e frutti di mare

2 cucchiaini di olio di oliva, 1 cipolla media tritata oppure porro tritato, 1 cucchiaino e ½ di aglio tritato, 1 gambo di sedano tritato, ¼ di cucchiaino di semi di finocchio, 1/8 di cucchiaino di peperoncino piccante, 1 scatola di pomodori pelati, tritati, ¼ tazza di vino bianco, 500gr di filetti di pesce freschi o congelati (sogliola, merluzzo, platessa), ¼ tazza di prezzemolo fresco, tritato o coriandolo, sale e pepe – 500 g di cozze, vongole e datteri di mare
Preparate lo stufato di pesce con i pomodori e aggiungete: 500gr di cozze, vongole e datteri di mare (lavati) assieme ai filetti di pesce; dopo 3 minuti di cottura con coperchio, aggiungete 125gr di seppie e gamberetti (sgusciati o no, freschi o precotti).
Coprite e cuocete per altri 3 minuti, finché le conchiglie non si aprono. Aggiungete il prezzemolo e continuate la ricetta precedente.
Scartate le conchiglie non aperte.


Cernia mediterranea (220 calorie per porzione)
Ingredienti per 2 persone: 300 gr di filetti di cernia, 200 gr di pomodori maturi, 20 gr di olivelle toscane o liguri con il nocciolo, 1 cucchiaino colmo di capperini sott’aceto o sotto sale, 1 cucchiaio d’olio d’oliva, sale, origano.
Scaldate il forno a 220 gradi.
Lavate e asciugate i pomodori e tagliateli a spicchi. Scegliete dei pomodori saporiti, per esempio quelli venduti a grappolo oppure, in stagione, i perini.
Ungete il fondo di una pirofila e allineatevi i filetti di cernia. Sgocciolate i capperi se sono sott’aceto o sciacquateli sotto l’acqua corrente per 10 minuti se sono sotto sale.
Distribuitevi sopra gli spicchi di pomodoro, le olive, i capperi e un po’ di sale. Versate l’olio a filo sottile e cospargete con un po’ di origano.
Cuocete nel forno già caldo a 220 gradi per circa 15 minuti.

Pesce al cartoccio (200 calorie per porzione)
Ingredienti per 4 persone: 1 pesce di 1 kg oppure 2 più piccoli, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 limone non trattato, 3 spicchi d’aglio, sale, pepe, 2 cucchiai d’olio d’oliva, 2 cucchiai di vino bianco.
Pulite il pesce eliminando le scaglie e le interiora (potete chiedere in pescheria che lo facciano per voi). Sciacquate bene sotto l’acqua corrente e asciugate sia all’interno che all’esterno con carta assorbente.
Salate e pepate il pesce dentro e fuori. Lavate e asciugate il prezzemolo e togliete i gambi più grossi. Infilate tutto il prezzemolo nella cavità ventrale del pesce. Sbucciate l’aglio e tagliatelo a fettine. Infilatene alcune nella cavità e tenete le altre da parte.
Praticate alcuni tagli nel fianco del pesce e sistematevi fettine sottili di limone. Oleate un grande foglio di carta stagnola oppure di carta da forno e adagiatevi il pesce. Distribuite tutt’intorno le fettine d’aglio rimaste e irrorate con l’olio rimasto e il vino.
Sigillate bene il cartoccio e cuocete nel forno già caldo a 200° per 35 minuti se il pesce è grosso, 25 se sono pesci piccoli.

Patè di gamberetti
Ingredienti per 4 persone: 600 g di gamberetti sgusciati, 200 g di ricotta, 1 carota, 1 cipolla, 2 limoni, 3 cucchiaini di dragoncello tritato, 3 cucchiai d’olio, sale e pepe.

Scottate i gamberetti in acqua bollente salata in cui avrete messo un limone diviso a metà, una cipolla sbucciata e una carota. Scolate il tutto dopo cinque minuti, fate raffreddare e mettete nel frullatore con l’olio, la ricotta, il succo dell’altro limone, il dragoncello, sale e pepe a piacere. Frullate fino a ottenere un composto omogeneo. Versatelo in uno stampo da plum-cake quindi passatelo in frigorifero per qualche ora prima di servirlo in tavola decorandolo con qualche foglia di dragoncello e qualche gamberetto che avrete tenuto a parte intero.

Branzino al pepe verde
Per 4 persone: 1 branzino di kg 1,500; 1 cucchiaio di pepe verde; 1 spicchio d’aglio; 1 ciuffo di prezzemolo; 1 bicchiere di vino bianco; poca farina; 2 cucchiai di olio; sale.
Pulite bene il branzino preparandolo per la cottura, quindi infarinatelo leggermente e mettetelo da parte. Lavate il prezzemolo, privatelo dei gambi e tritatelo finemente con lo spicchio d’aglio. In una teglia da fomo stendete il pesce, regolatelo di sale, spolverizzatelo con il trito preparato, bagnatelo con l’olio e il vino bianco, prendetelo per la coda e giratelo due o tre volte in modo che il condimento si distribuisca uniformemente. Cospargete tutto con il pepe verde e passate in forno preriscaldato a 200øC per 25 minuti circa bagnando di tanto in tanto il pesce con il suo fondo di cottura.

Merluzzo al limone
Ingredienti per 4 persone: 600 g di merluzzo fresco, un limone (non trattato), un rametto di timo, 150 g di brodo di pesce, sale, pepe, farina quanto basta, due cucchiai di olio d’oliva

Pulire il merluzzo e sfilettarlo. Tagliare i filetti in otto pezzetti, infarinarli e rosolarli in padella con l’olio, prima dalla parte bianca, per qualche minuto. Girarli, unire la buccia del limone, il timo tritato, il succo di mezzo limone, il brodo di pesce. Aggiungere quindi sale e pepe. A questo punto cuocere, per qualche minuto, poi sistemare i filetfi nei piatti, correggere la salsa (se necessario) e versarla sui filetti. Infine, decorare con fettine di limone e prezzemolo.

Merluzzo alle zucchine
Per 4 persone: 600g. di merluzzo, 30g. di farina, 30g. di burro, 4 cucchiai di olio, zucchina 500g., timo, cipolla una, sale e pepe.
Spuntate le zucchine e tagliatele a dadini da un centimetro circa. Tagliate il cipollotto a rondelle e fatelo rosolare nell’olio (due cucchiai) finchè non diventa morbido. Aggiungete le zucchine, qualche rametto di timo, sale e pepe e cuocete per 15 minuti circa o fino a quando le zucchine sono morbide ma non disfatte. Nel frattempo, mescolate un cucchiaio circa di foglioline di timo a 2/3 cucchiai di farina e infarinatevi il nasello. In un’altra padella, possibilmente antiaderente, cuocete il pesce nei restanti due cucchiai d’olio per 5 minuti circa per parte. Salate e pepate. Trasferite i filetti di merluzzo nei piatti e contornate con le zucchine.-

Orata al magrud
Un’orata di circa 600g., 2 magrud (o limoncini verdi), 3 spicchi d’aglio, una cipolla, 2 chili, olio e sale.
Svuotate, pulite e lavate l’orata. In una tazzina amalgamate la polpa di un magrud con due spicchi d’aglio tagliati sottili, il cipollotto tritato e un cucchiaino di sale. Cospargete l’interno del pesce con il composto e con il coltello fate delle incisioni sull’esterno del pesce ogni due centimetri circa. Tagliate il chili lungo e sottile in listarelle e il magrud rimasto in spicchi sottili. Disponete uno spicchio e una listarella in ogni fessura dell’orata. In una padella fate scaldare l’olio e uno spicchio d’aglio schiacciato. Deponete il pesce e lasciatelo cuocere a fuoco regolare per circa mezz’ora. Prima di servire a tavola tagliate il pesce a tranci, eliminando spine e lisca. Unite in un piatto i tranci ricostruendo, se possibile, la forma del pesce. Cospargete con un filo d’olio, meglio se di soja.

Tartara di salmone (173 calorie per porzione)
Per 6 persone:
300gr di filetto di salmone fresco senza pelle o lische
Mezzo cucchiaio di sale
Mezzo cucchiaio di zucchero
Due limoni
Un cucchiaio di erba cipollina (o aneto)
200gr di salmone affumicato tagliato a fette sottili
Yogurt magro o formaggio magro cremoso

Tritare il salmone nel tritatutto. Mettere il salmone in una ciotola ed aggiungere il sale, lo zucchero, il succo di un limone, la scorza del limone grattata e un cucchiaio di erba cipollina tagliata molto fine. Mettere la ciotola nel frigo coperta dalla pellicola e tenerla per 24 ore a marinare. Ricoprire le fette di salmone affumicato con uno strato (spesso circa 5 cm) di salmone fresco marinato (eliminare il succo di limone in eccesso). Spalmare lo yogurt o il formaggio magro sopra a tutto. Avvolgere le fette di salmone facendo dei rotolini e sistemare sul
piatto di portata. Guarnire con fette di limone e tenere in frigo fino al momento di servire.

Involtini di tonno (170 calorie per porzione)

Ingredienti per 6 persone:
500gr di tonno tagliato a fette sottili
Un pomodoro maturo
Salvia
Rosmarino
Alloro
Peperoncino
Uno spicchio d’aglio
Un cucchiaio di aceto
Prezzemolo
Origano fresco
Un cucchiaio di olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Mettere su ogni fettina di tonno pezzetti di alloro, salvia, rosmarino e peperoncino. Avvolgere le fettine su se stesse e chiuderle con uno stecchino. Metterle vicine in una teglia coperta di carta da forno e cuocere in forno per circa 20 minuti a 200°.
Mettere nel frullatore il pomodoro tagliato a pezzi, lo spicchio d’aglio, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, l’aceto, il prezzemolo, l’origano, il pepe e poco sale. Togliere gli involtini dal forno, sistemarli su un piatto di portata e versarci sopra la salsa.

Spigola o orata al sale (170 calorie per porzione)

Ingredienti per 6 persone:
2 orate o spigole di circa 1kg
3 rametti di timo
3 steli di prezzemolo
Uno spicchio d’aglio
Qualche chicco di pepe
4kg di sale grosso
Olio extravergine d’oliva

Togliere le viscere del pesce, lavarlo, asciugarlo ma non squamarlo. Mettere nella pancia il timo, il prezzemolo, l’aglio con la buccia e il pepe. Chiudere la pancia con le dita.
Prendere una pirofila che possa ben contenere il pesce, fare uno strato col sale di circa 2cm e quindi adagiarvi il pesce. Coprire completamente con il restante sale.
Mettere in forno già caldo (200°) e cuocere per circa 20 minuti. Estrarre la pirofila dal forno, staccare la crosta di sale che si sarà indurita e servire subito.
Se si vuole, una volta nel piatto, si può condire con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva.

Naselli marinati

Ingredienti per 4 persone:
800gr di naselli
50gr di cetriolini
30gr di capperi
3 filetti di acciughe
Una cipollina
Una manciata di basilico (o di prezzemolo)
Una costa di sedano
Un limone
Aceto
Vino bianco
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Squamate i naselli, praticate un piccolo taglio sul ventre e svuotateli delle interiora. Lavateli, sgocciolateli bene e asciugateli. Tritate i capperi, precedentemente lavati, insieme con i cetriolini e le acciughe. A parte tritate anche il basilico (o prezzemolo), il sedano e la cipollina. Versate il trito di verdure in una casseruola ovale, aggiungete l’olio e lasciate appassire le verdure a fuoco dolce. Adagiate i pesci nella casseruola, spruzzateli con il succo di limone, un goccetto di vino bianco e fate cuocere lentamente. A metà cottura salateli, pepatevi e bagnateli con qualche cucchiaiata di aceto. Scolate i naselli dal liquido di cottura, metteteli in una pirofila che possa eventualmente andare il frigorifero e munita di coperchio. Rimettete al fuoco il liquido di cottura dei pesci, aggiungetevi i sottaceti tritati e fatelo bollire per 5 minuti. Versate quindi la salsa sui pesci e lasciateli marinare almeno un paio d’ore prima di gustarli.

Sgombri alle erbe

Ingredienti per 4 persone:
700gr di sbombri o cefaletti
2 cipolle medie
2 spicchi d’aglio
Alcune foglioline di alloro
Un rametto di dragoncello
Un pizzico di timo
Alcuni chiodi di garofano
Un mazzetto di prezzemolo
Il succo di un limone
½ litro di aceto bianco
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
Sale
Un cucchiaino di pepe in grani

Praticate agli sbombri un taglietto sul ventre, svuotateli delle interiora, lavateli e sgocciolateli. Disponeteli, ben distesi uno accanto all’altro, in una pirofila da fuoco a bordi abbastanza alti, rettangolare o ovale. Mettete sul fuoco una casseruola con l’olio, unitevi la cipolla affettata e l’aglio tritato e fateli appassire senza dorare. Aggiungetevi l’aceto, un litro e mezzo circa di acqua, salate, unite le foglie di alloro intere, i chiodi di garofano, il timo e un cucchiaino di pepe in grani. Fate bollire per un quarto d’ora circa, poi togliete il liquido dal fuoco e lasciatelo raffreddare.
Spruzzate i pesci con il limone, cospargeteli con un pò di prezzemolo tritato e ricopriteli con il liquido. Rimettete la pirofila con i pesci al fuoco e portate tutto ad ebollizione. Da quando inizia a bollire, calcolate 5 minuti di cottura. Togliete il pesce dal fuoco, lasciatelo raffreddare, coperchiate la pirofila e mettete quest’ultima in frigorifero fino al giorno dopo.

Orata al forno

Ingredienti per 4 persone:
Un’orata di circa 1,2kg
Una foglia di alloro
Un limone
Un pizzico di timo
Uno spicchio di aglio
Un mazzetto di prezzemolo
Un bicchiere di vino bianco secco
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Raschiate l’orata per eliminare le squame, eliminate le pinne, togliete le interiora, lavatela e asciugatela. Salatela, pepatela e disponetela in una casseruola ovale con l’olio. Aggiungete l’alloro e l’aglio tritati, un pizzico di timo e ponete l’orata in forno per 30 minuti. Quando si sarà ben rosolata, terminate la cottura spruzzando con un pò di vino bianco che farete evaporare. Servite l’orata su un piatto da portata, guarnendola con spicchietti di limone e prezzemolo.

Trota al blu

Ingredienti per 4 persone:
Una trota freschissima di circa 1,2kg
Una cipolla
Una carota
Una costa di sedano
Una foglia di alloro
Due cucchiaiate di aceto
Sale
Pepe in grani

Svuotate la trota delle interiora, tagliate via le pinne dorsali, lavatela senza raschiare la pelle e mettetela in una pescera o in un recipiente di forma ovale. Copritela di acqua fredda, aggiungete la carota, il sedano, la cipolla affettata, alcuni grani di pepe, sale e aceto, mettetela sul fuoco. Fate cuocere il pesce, conducendo la cottura a fuoco dolce, per una quindicina di minuti circa. Scolate la trota dal liquido di cottura e servitela calda.

Triglie al finocchio

Ingredienti per 4 persone:
8 triglie di media misura
Una cucchiaiata di semi di finocchio
Una cucchiaiata di prezzemolo tritato
Uno spicchio d’aglio
4 pomodori maturi
Un bicchiere di vino bianco secco
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe in grani

Pulite le triglie, squamatele, lavatele, sgocciolatele e asciugatele con un telo. Sbucciate i pomodori e passate la polpa al setaccio. Disponete le triglie, ben affiancate, in una pirofila, unite l’olio, salatele, pepatele e cospargete con il prezzemolo tritato, l’aglio tritato, i semi di finocchio, un pò di pepe macinato al momento e la polpa di pomodoro tritata. Coprite con il vino bianco e cuocete le triglie a fuoco moderato per un quarto d’ora circa evitando di muoverle con la forchetta. Rigirate le triglie delicatamente nel sughetto. Servitele in tavola accompagnate con dei pomodori cotti al forno.

Scampi alla griglia

Ingredienti per 4 persone:
1kg di grossi scampi (circa 4 per persona)
Una manciata di prezzemolo
Il succo di un limone
Un limone intero
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe in grani

Staccate la testa agli scampi e sfilate la polpa della coda dal guscio, schiacciando quest’ultimo leggermente fra le dita. Lavateli sotto acqua corrente e asciugateli in un canovaccio. Tritate finemente il prezzemolo unendo anche uno spicchio d’aglio, se vi piace. Preparate una marinata mescolando l’olio con il prezzemolo, il succo di limone, sale e pepe macinato al momento. Irrorate con questa marinata gli scampi e lasciateli a macero per un’oretta, rigirandoli di tanto in tanto per farli ben insaporire. Infilate in lunghi spiedini quattro scampi per ogni spiedo. Mettete al fuoco la griglia e, quando sarà ben calda, adagiatevi le code degli scampi scolate dalla marinata e fatele cuocere prima da una parte e poi dall’altra, pennellandole con un pò del liquido della marinata. Disponete gli scampi su un piatto e contornateli da spicchi di limone. Volendo, fate restringere sul fuoco il liquido della marinata e presentatelo a parte in una salsiera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *